Eventi

  • Come ti smonto il bullo

    PROGETTO “COME TI SMONTO IL BULLO: percorsi di formazione per insegnanti per una gestione mediata dei conflitti e per il contrasto al fenomeno del bullismo.

    La proposta di Eirene di presentare nelle scuole un percorso di riflessione, dedicato agli insegnanti, sul tema della gestione dei conflitti, rappresenta un motivo per rinnovare l’impegno nella discreta ma determinata educazione al convivere civile e al rispetto della sensibilità altrui in un’ottica di prevenzione e di costruzione del benessere personale e relazionale.

    Destinatari

    Il presente progetto formativo è rivolto agli insegnanti delle scuole medie inferiori e superiori.

    Il percorso completo prevede: 6 incontri della durata di 3 ore ciascuno

    Finalità

    La finalità principale di questo percorso di formazione è quella di introdurre il tema della gestione dei conflitti favorendo negli insegnanti la riflessione circa la necessità di vivere i conflitti che quotidianamente si incontrano in ambito scolastico (ma non solo), con consapevolezza, riconoscendo le emozioni e passioni che li animano, e trasformandoli in occasioni di apprendimento.

    Metodologia

    Il percorso di formazione prevede una partecipazione attiva da parte dei corsisti, attraverso un’alternanza di momenti di lezione frontale e attività di confronto in gruppo.

    Gli interventi prevedono l’alternarsi di figure professionali diverse: formatore, mediatore e counsellor. Un tutor inoltre sarà presente a tutti gli interventi al fine di facilitare l’organizzazione dei corsi e il collegamento tra i relatori.

    Relatori

    Luisa Ghianda, counselor psicosociale, formata in Analisi Transazionale e conduzione di gruppo con Metodi Attivi, si occupa di formazione comportamentale nonché di consulenza emotiva in ambito privato. Iscritta all’albo del CNCP (Coordinamento Nazionale Counselor Professionisti) e specializzata sul tema del conflitto presso il Centro Psicopedagogico per la Gestione dei Conflitti di Piacenza fondato e diretto da Daniele Novara.

    Si sta ora dedicando allo studio del metodo psicodrammatico presso il Centro studi di psicodramma e metodi attivi di Milano.

    Silvia Galizzi, laureata in psicologia presso l’università degli studi di Padova.
    Ha conseguito un Master biennale di specializzazione in psicologia scolatica presso Centro Studi Bruner e Istituto Carlo Amore – Milano, un corso di formazione “stare nel conflitti: la mediazione sociale” con Centro Eirene, un Corso di perfezionamento in Mediazione sociale e familiare presso l’Università degli studi di Bergamo anno 2007.

    Attualmente impiegata nel ruolo di tutor presso l’Azienda bergamasca formazione (anni 2007/2009) – principali mansioni: “facilitatore degli apprendimenti” e ruolo di mediazione tra docenti, studenti e famiglie.

    Tamara Mazzoleni, laureata in Scienze dell’Educazione, con un master di specializzazione in Diritti umani ed etica della Cooperazione Internazionale.

    Partecipazione ad un corso di formazione “stare nel conflitti: la mediazione sociale” con Centro Eirene, un corso di “Educazione allo sviluppo: percorso di formazione per docenti e operatori di cooperazione” dell’Università degli studi di Bergamo e dell’Ufficio Pace e coopearazione (BG).

    Dal 2001 si occupa di processi di formazione per giovani ed adulti in diversi ambiti: educazione allo sviluppo, educazione alla cittadinanza attiva, gestione delle dinamiche di gruppo e dei conflitti.

    Sara Polattini, laureata in Scienze dell’Educazione, attualmente specializzanda in Consulenza Pedagogica e Ricerca Educativa con una tesi sull’aggressività e la gestione creativa dei conflitti presso l’Università degli Studi di Bergamo.

    Partecipazione ad un corso di formazione “stare nel conflitti: la mediazione sociale” con Centro Eirene e ad un corso annuale come “esperto in gestione risorse umane” della Camera di Commercio di Bergamo.

    Dal 2001 si occupa di processi di formazione per giovani ed adulti in diversi ambiti: educazione alla cittadinanza attiva, gestione delle dinamiche di gruppo e dei conflitti.

    Sei interessato a questo progetto? Scarica e spedisci il modulo di adesione

     

    SalvaSalva

  • “Il mondo nero su bianco”, percorso di presentazione editoriale

    Quante volte si è sentito parlare di consumo critico? Quante volte di decrescita? Ma quante volte, in realtà, gli ascoltatori, i telespettatori o i lettori hanno saputo dare una definizione approfondita di questi concetti?

    L’informazione, quella vera a 360 gradi, è sempre più difficilmente reperibile. Sono moltissimi i movimenti che, parallelamente all’attuale sistema economico e sociale, si stanno sviluppando nella sfera del consumo critico e dell’analisi approfondita nei conflitti del mondo. Eppure sembra che comitati, associazioni, centri per lo sviluppo rimangano realtà dedicate ai soli addetti ai lavori, come se le tematiche trattate non fossero di interesse pubblico. Interessi che dovrebbero a maggior ragione interessare la larga fascia della popolazione proprio perché molto spesso analizzano teorie e comportamenti che influiscono, o influirebbero, sugli atteggiamenti di massa.

    La Biblioteca Eirene, Centro Studi per la Pace ha organizzato per i mesi di marzo ed aprile 2007 un ciclo di proposte editoriali dal titolo “Il mondo nero su bianco”, in collaborazione con EMI, Editrice Missionaria Italiana, e le biblioteche di Mozzo, Romano di Lombardia, Celim Bergamo e Nembro.

    L’iniziativa è nata proprio con questa finalità: allargare, quanto più possibile, la conoscenza di tematiche considerate “alternative” che potrebbero dare una chiave di lettura diversa a quella solitamente trattata dall’informazione, per così dire, convenzionale.

    Gli incontri si sono proposti, attraverso i libri trattati, di sensibilizzare la platea circa le tematiche del consumo critico, della decrescita, delle nuove guerre e dei rifugiati nel mondo e di dare una nuova chiave di lettura, alternativa a quella fornita dall’informazione convenzionale, per l’interpretazione della realtà che ci circonda.

    Il calendario si è snodato secondo le seguenti date:

    Venerdì 9 marzo 2007 alle ore 20:45 presso la BIBLIOTECA COMUNALE DI MOZZO Davide Biolghini presenta “Obiettivo Decrescita”;

    Giovedì 15 marzo 2007 alle ore 20:45 presso la BIBLIOTECA COMUNALE DI ROMANO DI LOMBARDIA Marco Deriu presenta “Dizionario Critico delle Nuove Guerre”;

    Venerdì 23 marzo 2007 alle ore 20:45 presso BIBLIOTECA COMUNALE DI MOZZO Ersilia Monti presenta “Guida al Vestire Critico”;

    Venerdì 30 marzo 2007 alle ore 20:45 presso la BIBLIOTECA DEL CELIM BERGAMO Chiara Marchetti presenta “Un mondo di rifugiati”;

    Mercoledì 4 aprile 2007 alle ore 20:45 presso il CENTRO CULTURALE DI NEMBRO presenta “Obiettivo descrescita”;

    Venerdì 13 aprile 2007 alle ore 20:45 presso la BIBLIOTECA DEL CELIM BERGAMO Marco Deriu presenta “Dizionario critico delle nuove guerre”.

    Il filo di questo percorso è proprio riassumibile in una parola: criticità. Criticare le notizie che pervengono, valutarle e confrontarle con altre, provenienti da diverse fonti d’informazione.

    La biblioteca Eirene, Centro Studi per la Pace, ha rilanciato con questa iniziativa l’attività che da anni porta avanti: una migliore conoscenza legata ai temi della pace e della nonviolenza, correlata, in quest’occasione, ad una maggiore consapevolezza di ciò che ci circonda.

    Scarica la locandina per saperne di più sull’iniziativa.